Giuliano Ghelli - Sogni in Viaggio e l'Esercito di Terracotta

Una mostra dell'artista Giuliano Ghelli organizzata dal comune di Padova in collaborazione con Galleria MOdenArte e la Fondazione Giuliano Ghelli nei suggestivi locali espositivi delle Scuderie di Palazzo Moroni a Padova.

Ghelli, pittore fiorentino di fama internazionale le cui opere sono parte integrante di importanti collezioni sia pubbliche sia private in Francia, Stati Uniti, Australia, Germania, Belgio, Giappone, Grecia, Spagna e Portogallo, autore nell'Agosto 2009 del celeberrimo Palio di Siena, espone a Padova una mostra composta da 65 opere di cui 24 sculture che compongono il suo famoso "Esercito di terracotta".

Ispirato all'esercito cinese di X'Ian è composto da busti femminili, alti circa 70 centimetri e tutti diversi l'uno dall'altro, con incisioni e, in altorilievo, segni e simboli della sua pittura: le colline, le gocce fertili, gli alberi, le case, i pesci delle sue "migrazioni" oppure parole, frasi, frammenti di poesie. Chiari segni di come, per l'autore, le battaglie si combattono con la cultura.

«La libertà viaggia insieme alla conoscenza e al sapere, l'arte è segnale, denuncia ma anche gioia e speranza» spiega Ghelli.

Tra le opere su tela esposte nella mostra, ne spiccano quindici di grande formato sul tema delle celebri "Porte della Fantasia" provenienti dalla personale tenuta dell'artista ed esposte, nella primavera del 2008, in Sala d'Arme di Palazzo Vecchio a Firenze.

L'artista fiorentino ci propone dipinti dove i confini si disgregano sotto e sopra le sue porte, dove il passaggio si trasforma, semplicemente, in un luogo mentale che disinibisce la creatività diventando propulsore di coscienti illusioni.

Sono in mostra anche quattro dei suoi busti dipinti provenienti dal "Premio Milano per la Moda" ed opere del ciclo dedicato alla pittura aborigena, fino alle più recenti ed attuali "Migrazioni".